Provata openmandriva Lx4 alpha

alpha
omlx-4
Tags: #<Tag:0x00007f0e45ea4f70> #<Tag:0x00007f0e45ea4e30>

#1

Buongiorno a tutti. Per cercare di dare una mano ho installato l’ultima uscita di OMlx4.
Ovviamente essendo un’alpha ha dei problemi, ma io mi sono concentrato principalmente sui software che uso e che mi avevano dato problemi in passato.
Ma non ho potuto provarli perchè non presenti nell’elenco programmi.
Sicome non vorrei disturbare con domande “assurde” chi si occupa dello sviluppo, vorrei sapere se è normale, magari perchè non tutti i repo sono abilitati, o se sbaglio qualcosa io.
In effetti non sono pratico di dnfdragora, e non so nemmeno come si aggiungono eventualmente nuovi repo.
Dimenticavo: l’unico software che ho provato (exfat-utils) non funziona ancora: da interfaccia grafica non si riescono a montare chiavette usb formattate exfat.
Come devo comportarmi? Segnalo questi problemi, o aspetto la prossima release? Se devo segnalare qualcosa, qual’è il posto giusto per la OMLx4?


(rugyada) #2

Ciao,

exfat sembra abbia problemi di licenza, quindi per il momento bisogna rassegnarsi.
Se ci saranno novità in merito verranno senz’altro comunicate.

Non dici quali programmi, se erano disponibili in Lx 3.x potrebbero essere nei repo /contrib che in questa fase dello sviluppo sono disattivati per default.
Prova a fare una lista di quelli che sai per certo che funzionavano.

dnfdragora è ancora sotto test.
I repo si abilitano/disabilitano editando i files in /etc/yum.repos.d/
C’è un how-to in inglese qui.

Per installare/rimuovere i pacchetti consigliamo la riga di comando. Nella maggior parte dei casi sono sempre i soliti comandi che dopo poco si imparano facilmente a memoria come abbiamo imparato urpm*

Consiglio di dare un’occhiata nella sezione Resource (in inglese).

Per ulteriori dubbi chiedi pure qui.

Probabilmente alcuni problemi sono già noti e in via di soluzione o investigazione ma un aiuto con il testing ci fa sempre comodo, segnala qui e poi vedremo come procedere.

Postedit:
Non dimenticare di descrivere il tuo hardware, o meglio ancora includi il omv-bug-report log.


#3

I repo li poi elencare ed editare con i comanti elencati qui.

Non ho avuto modo di controllare ma il probema di exFAT mi pare dovuto ad un bug. Da terminale però si reiscono a montare le partizioni in exFAT.


#4

Purtroppo io parlo di pacchetti che, come exfat, non si installavano o non funzionavano.
Al momento ricordo Invesalius che non si installava, e Kim che non funzionava.
In qualche modo ho ovviato ad alcuni problemi che al momento non ricordo; dovrei usarla un po’ per vedere cosa mi manca.
Studierò il link, la cui prima voce mi sembra già risolta: a me ha installato solo la lingua italiana, senza neppure un pacchetto in più.

P.s. se non ricordo male per Invesalius si trattava di un problema di dipendenze (Python), mentre ora manca dai pacchetti disponibili.
Inoltre non ha installato un sacco di altri pacchetti: Chromium, Thunderbird, Gimp ecc. Ma credo dipenda dai repo configurati. Ci studio


#5

Mi pare sia in contrib.


(rugyada) #6

Giusto, scusa @mandian ho preso tanto l’abitudine di editarli a mano che l’avevo scordato :blush:

Per invesalius c’è il bugreport ancora aperto, e ogni tanto se ne è ridiscusso ma…
Può darsi che in cooker le cose migliorino.

No no, il problema di base è la licenza. Se poi è anche bacato, ufficialmente non si può fare nulla.
Ricordo benissimo che ne è parlato ad un TC meeting, se lo trovo ti posto il link.


(rugyada) #7

Quale ISO hai installato?
Nelle ultime ci sono tutte le chicche ammiglioratrici del nostro genio di Calamares: crazy ( @abucodonosor ) come la pulizia delle lingue inutilizzate (e la possibilità dell’installazione automatica senza partizione di swap, eccetera).

Eh beh quello che ti occorre che non è nella ISO lo devi installare tu.

Prova ad iniziare con

# rpm -e --nodeps openmandriva-repos-4.0-0.0.11.x86_64
(o la versione che ti restituisce rpm -qa|grep repos-4.0 )
se ancora non li hai rimossi. Intanto per il momento non servono a niente e fanno più casino che altro :smile:

Poi
$ sudo dnf clean all
$ sudo dnf --refresh install gimp

per esempio.
e via così.


#8

:+1: no problem. Anch’io sto ancora imparando…

A memoria c’è un problema di brevetti a causa dei quali il supporto non è implementato all’interno del kernel Linux, e di fatti le reimplementazioni girano tutte in spazio utente. Per questo motivo molte distribuzioni non includono exfat-utils nelle iso però se il pacchetto c’è dovrebbe funzionare … ci guarderò.

Parlavo di baco piché Sulla Lx3.0 il comando mount.exfat non funziona mentre funziona mount t exfat ... però, anche a causa di questi problemi, è un po’ che non utilizzo questo filesystem e le cose potrebbero essersi evolute.

Per Ivesalius mancavano un po’ di dipendenze, dopo l’apertura del bugreport pensavo che fossero state aggiunte … evidentemente no. Tra l’altro dovrei averle già quasi tutte pronte in una delle macchine di test che , appena riesco provo a sistemarlo. Nel frattempo se hai necesstà di leggere dei file DICOM puoi utilizzare ImageMagik: da terminale

$ display <nomefile.dcm>

OT: @rugyada: sai se i repository personali sono stati migrati ad rpm4?


(rugyada) #9

Allora forse non ho usato il termine corretto, considera che andavo a memoria =)
In ogni modo ho trovato il log del meeting dove persone molto più esperte di me hanno discusso l’argomento: QUI.
Lascio a voi la dilettevole lettura :grin:

Sempre a memoria, mi pare di no. Ma provo a chiedere.

PS>
In merito ai repo contrib, c’è da dire che contengono anche pacchetti molto vecchi, eredità della mdv era, verosimilmente non più mantenuti da nessuno ormai.
Per questo motivo occorre fare una scelta di quelli ancora attuali e mantenuti, quelli che potrebbero essere utili e funzionanti con un minimo di aggiornamento, quelli che decisamente andrebbero scartati, quelli che potrebbero meritare di essere spostati in main, ecc.
Per cui, se siete a conoscenza diretta di uno dei casi in questione fatecelo sapere, così che si possa valutare e decidere per l’opzione migliore.


(Ben Bullard) #10

Per informazioni per tutti gli utenti. È possibile se si desidera gestire repository con dnfdragora in modo molto simile a quello fatto con rpmdrake / drakrpm-edit-media.
For information for all users. You can if you wish manage repositories with dnfdragora much like one did with rpmdrake/drakrpm-edit-media.

La seconda schermata mostra tutti i 4 repository necessari per ogni pacchetto nei repository Cooker.
The second screen shot show all 4 repos needed for every package in Cooker repositories.

:see_no_evil: :hear_no_evil: :speak_no_evil:


OMA 4.0 alpha. Un test
#11

Caspita, tanta carne al fuoco.
Da domani mi metto d’impegno e migro al pc di test.
Grazie delle dritte


#12

Dopo aver provato un po’ Om4 sto ora installando l’ultima versione, la 20190201, su un Asus S200E.
Purtroppo però Calamares non sembra fare bene il suo dovere: a volte mi presenta 4 opzioni per partizionare (affiancare, sostituire, creare automaticamente, partizionare manualmente), altre solo 2 (cancellare, partizionare manualmente).
Ma qualsiasi cosa io scelga mi fallisce l’installazione:
La prima volta ho usato la stessa partizione della precedente installazione di OM4, cioè un’unica partizione (senza Efi, boot o swap) che aveva creato automaticamente.
Il risultato è stato abbastanza deludente: ha completato l’installazione ma non fa il boot.

error: file '/boot/grub2/i386-pc/normal.mod' not found
Entering rescue mode...
grub rescue>

il risultato di ls è

ls (hd0), (hd0,msdos2), (hd0,msdos1)
ls (hd0) unknown filesystem
ls (hd0,msdos1) unknown filesystem
ls (hd0.msdos2) fat32

Ora sto riprovando ad installare, ma dice che il partizionamento non va bene perchè manca /boot/efi (perchè l’ultima installazione allora funzionava?); ma se provo il partizionamento automatico fallisce perchè non riesce a creare la tabella delle partizioni.
Dopo decine di tentativi, ho avuto la pensata: provo a scaricare una distro concorrente e la userò per partizionare; speriamo che poi riesca ad usare le partizioni così create.

P.s. live sembra funzionare abbastanza bene, e mi presenta anche gli aggiornamenti, tra cui Calamares. Ciò significa che ad ogni tentativo devo scaricare gli aggiornamenti prima di installare, e con una connessione lenta è un incubo

P.p.s. dove trovo una guida che spieghi come partizionare manualmente in modo corretto?


(rugyada) #13

Ferma tutto :smiley:
Prima di proseguire scarica l’ultimissima appena sfornata. E’ la Beta candidate:
https://abf.openmandriva.org/platforms/cooker/products/4/product_build_lists/2412

Avvia in live mode, apri konsole e lancia il comando
$ pkexec /usr/bin/calamares -d
per l’installazione. Alla fine se ci sono problemi salva l’output della console e allega il file ai tuoi post.


#14

Avevo letto che esisteva, ma sul server non l’avevo trovata.
Grazie del link, anche se ora mi aspettano altre 2 ore di download (54€ al mese per 2 MB di velocità, e qui non si può avere di meglio)


(rugyada) #15

Penso che la cosa migliore sia che tu ci dica cosa vorresti ottenere (partizionamento automatico, partizionamento manuale), se hai altro sullo stesso HD e come è partizionato, ecc.


#16

In effetti hai ragione; non ci penso mai perchè tendo a installare solo OM. I pc con altri SO fanno la polvere a casa mia.
Il partizionamento automatico sembra non funzionare, e credevo dipendesse da errate impostazione nel bios
Ho appena visto però che “KDE Partition Manager” funziona bene sulla OM4beta, quindi vorrei usarlo per preparare il disco.
E vorrei partizionarlo nel modo più semplice possibile, magari tenendo la Home in una partizione separata. Solo che non ricordo bene le impostazioni (filesystem, flag, mount point, dimensioni) per le varie partizioni. Mi sembra di ricordare anche che PRIMA di /boot/efi sia necessario un piccolo spazio non allocato. Ricordo male?
Riepilogando, credo che sia: /boot/efi, /, /home, Swap


(Ben Bullard) #17

Ricerca Internet. Ce ne sono molti di questi.
Internet search. There are many of these.

I problemi di partizionamento sono meglio descritti per gli altri con schermate.
Partitioning issues are best described for others with screen-shots.


#18
ben79
Internet search. There are many of these.
Partitioning issues are best described for others with screen-shots.

Di solito lo faccio, ma cercavo qualcosa per Mandriva, non per Ubuntu.
Soprattutto se parliamo di screen-shots.

Comunque credo di aver risolto andando a memoria: 2MB non allocati (per eventuale tabella GPT senza Uefi), /boot/efi in FAT32 con flag “boot” , / in Ext4, /home in Ext4, Swap, 2MB non allocati (backup tabella GPT). Sembra funzionare.
Resta comunque l’incubo di non avere due pc (non recenti) con le stesse impostazioni ; spero che quelli nuovi siano più semplici.


(Ben Bullard) #19

https://wiki.archlinux.org/index.php/EFI_system_partition

Ce ne sono molti altri.
There are many more.


#20

Noto adesso che c’è scritto ancora Alpha nel nome (ecco perchè non trovavo la beta).
Visto che sono riuscito ora ad installare la 2407, vale la pena installare la 2412 o mi conviene semplicemente aggiornare?